Skyros


EUR-GRE-Sporadi-Skyros
  • EUR-GRE-Sporadi-Skyros Chora
  • EUR-GRE-Sporadi-Skyros Skyros
  • EUR-GRE-Sporadi-Skyros sKYROS
  • EUR-GRE-Sporadi-Skyros I cavalli selvaggi di Skyros
  • EUR-GRE-Sporadi-Skyros Chiesa di Agios Nikolas
  • EUR-GRE-Sporadi-Skyros Spiaggi di Agalipa
  • EUR-GRE-Sporadi-Skyros Skyros
  • EUR-GRE-Sporadi-Skyros Skyros
  • EUR-GRE-Sporadi-Skyros Skyros

Skyros è sicuramente una delle isole più isolate della Grecia, sicuramente una delle più complicate da raggiungere e proprio per questo ha conservato intatto il suo fascino autentico. Chi arriva via mare attraccando col traghetto a Linaria, il principale porto dell’isola, rimane colpito al colpo d'occhio: alle spalle del borgo di pescatori, tra le calde tonalità ocra delle brulle colline, spicca il verde smeraldo dei frutteti della Valle di Dimitrios. 

Skyros è sicuramente una delle isole più isolate della Grecia, sicuramente una delle più complicate da raggiungere e proprio per questo ha conservato intatto il suo fascino autentico. Chi arriva via mare attraccando col traghetto a Linaria, il principale porto dell’isola, rimane colpito al colpo d’occhio: alle spalle del borgo di pescatori, tra le calde tonalità ocra delle brulle colline, spicca il verde smeraldo dei frutteti della Valle di Dimitrios.

Anche Skyros ha il suo mito. Narra la leggenda che il giovane Achille non volesse andare in guerra. Sua madre, la ninfa Teti, per proteggerlo dal suo funesto destino ed impedire ad Agamennone di trovarlo. Ulisse, però lo smascheró costringendolo a partire, non prima di aver avuto un figlio dalla principessa Deiadamia.

La più grande delle Sporadi sembra essere tagliata in due: la parte settentrionale è caratterizzata dal susseguirsi di piccole insenature e dolci colline ondulate coperte di campi coltivati e folte pinete, la parte sud è invece montagnosa qualora costa Astra e rocciosa. Secondo la mitologia qui si nascose il giovane Achille. A Skyros presente e passato danno vita a un tutt’uno estremamente affascinante. La Chora costruita in posizione dominante aggrappata ad un’alta scogliera rocciosa per poter controllare eventuali invasori provenienti dal mare. La fortezza veneziana del XIII secolo pare vegliare sul centro abitato che conserva intatta l’atmosfera del tempo passato, casette di un banco bianco abbagliante, strette viuzze acciottolate, balconi in legno addobbati di fiori colorati. La strada principale, Agoras, è sempre molto animata e piena di gente grazie alle sue taverne bar e negozi. Circa 100 mt. dopo la piazza principale la strada si biforca e la di diramazione di sinistra conduce alla plateia Rupert Brooke da cui parte una scalinata che scende per 1 km. fino alla spiaggia di Magazia. Assolutamente da non perdere è il Museo delle tradizioni popolari Manos Faltaits ospitato in un edificio del XIX secolo che espone costumi e ricami skyrioti, ceramiche, mobili antichi, pugnali, oggetti di uso quotidiano e foto d’epoca; nel museo si trova anche un grazioso Gift shop e una piacevole terrazza panoramica affacciata sul mare. In città si trova anche il museo archeologico che custodisce ceramiche micenee e manufatti dell’età del bronzo oltre agli interni di una tradizionale casa Skyriota traslocati direttamente dalla casa del donatore al museo. Il vicino villaggio di Magazia è una deliziosa località balneare caratterizzata da intricato dedalo di vicoli tortuosi e affacciata su una meravigliosa ed ampia spiaggia di sabbia trinità della quale si trova Molos grazioso villaggio con il suo caratteristico mulino a vento e la graziosa chiesa di Agios Nikolaos scavata nella roccia.

Qui si respira ancora La vera Grecia. Anche in inverno sono ben pochi gli abitanti che lasciano l’isola. Qui la qualità della vita è abbastanza alta come testimoniano i numerosi ristoranti e le ottime taverne sempre piene. L’altro centro importante dell’isola è Linatia con il suo vivace porto, un villaggio forse un pochino più anonimo ma molto vivace.Il porticciolo è intensamente greco peno di colorati pescherecci, con le reti dei pescatori abbandonate sul molo in cemento, le tante ouzerie e taverne affollate di pescatori e clienti.

Di particolare interesse naturalistico è Kalamitsa, una zona paludosa che deve il suo nome alla presenza delle canne, luogo dove si rifugiano numerose specie di uccelli come egrette, aironi e falchi migratori. La leggenda racconta che il giovane Achille salpò alla volta di Troia dalla baia di Achilli che si trova nelle vicinanze. Sulla costa occidentale dell’isola in una zona caratterizzata da pinete che si estendono fino alla riva del mare, si trova il pittoresco villaggio di Atsitsa affacciato su una graziosa baia.

La parte meridionale dell’isola è caratterizzata da un paesaggio arido, spazzato dai venti e per la maggior parte occupato da base navale greca. Qui si trova la tomba di Rupert Brooke inserita in un tranquillo uliveto. Per gli amanti dell’escursionismo dalla Baia di Renes parte un sentiero di 5 km. che costeggia un altopiano costiero e termina a Capo Lithari, nelle vicinanze del faro. In questa zona è possibile osservare piccoli branchi di cavalli selvaggi e i rari falchi di Eleonora che nidificano sulle scogliere a picco sul mare. Nella parte nord orientale dell’isola, oltre al incantevole spiaggia di sabbia, si può ammirare un piccolo un suggestivo sito archeologico di una città fortificata dell’età del bronzo parentesi 2500 a.C. Gli scavi tuttora in corso hanno portato alla luce manufatti, muri di pietra, strade acciottolati te e tubature attendo di ricostruire la storia di questo piccolo insediamento situato in una posizione davvero strategica rispetto alle antiche rotte commerciali. L’adiacente da una alluvionale forniva sostentamento ai pescatori e cacciatori ed oggi è un paradiso per gli amanti del bird watching.

Le spiagge:

Magazia: ampia e bella spiaggia sabbiosa situata poco più a nord rispetto alla Chora.

Molos: la più lunga spiaggia sabbiosa della costa Orientale.

Ormos Achillis: un progetto prevedeva di trasformarla in porto turistico per yacht di lusso, ma è stato accantonato, così la spiaggia rimane una tra le più belle della costa orientale e tra le meno frequentate.

Baia di Aràzo: spiaggia ghiaiosa da cui è possibile raggiungere in circa mezz’ora di cammino, altre due stupende baie, quelle di Ahìli e quella di Meàlos.

Agios Petros: forse la più impegnativa da raggiungere, dati i la spiaggia più impegnativa da raggiungere, pochi chilometri di strada sterrata percorribili in auto la separano dalla strada principale. Una spiaggia molto bella, frequentata anche dai naturisti è soprannominata la “spiaggia degli hippie”.

Papà Houma: spiaggia frequentata dai naturisti.

Capo Petritsa: una placida baia l’ambita da un mare turchese.

Agios Fokas: raggiungibile in automobile o in barca, si trova a una decina di chilometri dal villaggio di Skyros e a circa 6 km. da Linaria. Quest’incantevole baia è bagnata da un mare dal colore verde turchino anche se non trasparente e cristallino come in altre spiagge dell’isola a causa della sabbia scura. Il contesto è assolutamente unico, non ci sono assembramenti turistici e ridosso della grande spiaggia pascolano pecore e capretto, un vero incanto. Al centro della baia si trova una caratteristica taverna a conduzione familiare.

Aspous: spiaggia ideale per le famiglie con bambini piccoli grazie alle acque trasparenti, al fondale basso, alla tranquillità e alla facilità di parcheggio.

Limanaki: la spiaggia di Theotokos o Limanaki Beach si trova nel nord-ovest dell’isola a circa 12 km. di distanza dalla Chora, appena sopra la spiaggia di Agios Petros e non lontano dalla base militare. È una spiaggia tranquilla e appartata, senza servizi, ma può diventare più affollata in alta stagione quando le famiglie greche arrivano e portano i loro ombrelloni. È una spiaggia sabbiosa e non molto grande, raggiungibile tramite una strada sterrata.

Pefkos: bellissima spiaggia a forma di ferro di cavallo protetta dall’isoletta di Valaxa.

Aherounes: spiaggia adatta alle famiglie con un fondale sabbioso e digradante, servita da due taverne.

Atsista: piccola e graziosa spiaggia con una suggestiva torre costruita nell’acqua è un piccolo pontile in legno.

Informazione attualmente non disponibile.

Informazione attualmente non disponibile.

Non sono ancora disponibili sistemazioni per la zona desiderata.

Non sono ancora disponibili informazioni per la zona desiderata.