Cefalonia


EUR-GRE-Cefalonia-Assos i
  • EUR-GRE-Cefalonia-Skala Skala
  • EUR-GRE-Cefalonia-Scorcio Scorcio
  • EUR-GRE-Cefalonia-Sami Sami
  • EUR-GRE-Cefalonia-Petani Beac Petani Beach
  • EUR-GRE-Cefalonia-Myrtos Beach Myrtos Beach
  • EUR-GRE-Cefalonia-Lixouri Lixouri
  • EUR-GRE-Cefalonia-Fiskardo Fiskardo
  • EUR-GRE-Cefalonia-Assos Assos
  • EUR-GRE-Cefalonia-Assos Panoramica su Assos
  • EUR-GRE-Cefalonia-Assos i Assos
  • EUR-GRE-Cefalonia-Argostoli Argostoli
  • EUR-GRE-Cefalonia-Argostoli statua di Nikos Kavvadias Argostoli, statua di Nikos Kavvadias

Resa celebre dal film "Il mandolino del Capitano Corelli" girato nelle principali località dell'isola, Cefalonia è caratterizzata da spiagge bellissime, un mare trasparente dalle mille sfumature turchesi e da una natura selvaggia e lussureggiante.

Cefalonia è la maggiore delle isole Ionie, dalla conformazione montuosa con il Monte Eno che raggiunge i 1.620 slm e ricca di boschi, è divisa in due parti dalla profonda baia dei Livadi. Qui si coltivano cereali, olive e uva. Caratteristico dell’isola è il pino nero di Cefalonia. L’economia di Cefalonia è stata di carattere rurale fino alla fine del XX secolo e subì un duro colpo a causa di un disastroso terremoto che nel 1953 determinò un decremento demografico progressivo arrestatosi solo agli inizi del XXI secolo anche grazie allo sviluppo del turismo e delle attività ad esso correlate. L’economia vide la scomparsa di molte attività tradizionali in favore di quelle turistiche. La prima zona a conoscere un forte sviluppo fu Lassi grazie alla sua favorevole posizione vicina al capoluogo. L’apertura dell’aeroporto consolidò maggiormente la nuova vocazione turistica dell’isola. Fiskardo, Skala furono tra le prime a dotarsi di infrastrutture, anche se in molte zone di Cefalonia le strutture turistiche sono modeste e spesso di piccole dimensioni, come Livatho o è la zona circostante alla seducente spiaggia di Petani. Tra le attività tradizionali, la pastorizia è ancora praticata nelle sue forme rudimentali così come la coltivazione dell’ulivo e la produzione di olio d’oliva, con frantoi presenti in molte località dell’isola. Grazie ai finanziamenti dell’Unione Europea, ha conosciuto un forte sviluppo l’itticoltura con impianti moderni e all’avanguardia, trasformandola nella seconda attività economica per importanza dell’isola. L’aeroporto internazionale situato a 8 km dal capoluogo Argostoli è collegato sia alla capitale Atene, sia a molte città europee con voli charter e low cost. Per quanto concerne i collegamenti marittimi Sami è il porto principale dell’isola grazie alle sue acque profonde e qui attraccano i traghetti provenienti da Patrasso e alcuni traghetti provenienti dai porti italiani di Bari, Brindisi e Ancona durante la stagione estiva. Da Argostoli e Poros invece partono i traghetti per Killini nel Peloponneso. Pessada e Skala sono collegate a Zante da un servizio estivo di traghetti, mentre dal porto di Fiskardo, situato sulla punta nord dell’isola un servizio di traghetti collega Cefalonia all’isola di Lefkada collegata alla terra ferma da un ponte mobile. Esistono infine servizi di aliscafi per l’isola di Astakòs. Ad Argostoli si può vedere un ponte ad archi costruito dagli inglesi nel 1813, chiamato “Il ponte di Drapanos”. Sulla riva opposta ad Argostoli, si possono vedere le rovine della antica città di Krani. Uno scenario verdeggiante di platani e di acque cristalline. Il faro di Agioi Theodoroi si trova a Fanari, nei pressi di Argostoli. E’ stato costruito nel 1820, con un’architettura in stile inglese. Durante un terremoto, nel 1953, fu distrutto, ma in seguito è stato ristrutturato e riportato al suo stato originale. Tra le principali attrazioni di Cefalonia merita una menzione la grotta di Drogarati, situata a circa 3,5 km. a sud-ovest di Sami., caratterizzata da alcune spettacolari stalattiti e stalagmiti che ornano la caverna che, grazie ad un’ottima acustica ospita occasionalmente concerti, anche Maria Callas si esibì qui. Tra le escursioni si consiglia una gita in barca nella grotta Melissani situata 5 km. a ovest di Sami, dove i raggi del sole creano un caleidoscopio di colori nelle acque delle due maestose caverne sotterranee. Per gli amanti della natura, è possibile scorgere alcuni cavalli selvaggi che corrono liberi sulle pendici dell’imponente Monte Enos, un parco nazionale caratterizzato da un’unica specie di abete, mentre sulle spiagge del litorale sud le tartarughe marine Caretta Caretta depongono le proprie uova e, nella stagione giusta, è possibile assistere all’emozionante schiusa delle uova.

 

LOCALITA’:

Argostoli: è il capoluogo dell’isola e rappresenta il centro della vita locale grazie ai suoi negozi, le sue attività ed il suo porto. La città è circondata da dolci colline e dalla macchia mediterranea e si affaccia sulla laguna di Koutavos, metà di lussuosi yacht di turisti e delle imbarcazioni locali che vendono pesce freschissimo ai ristoranti tradizionali del lungo mare. A causa della seconda guerra mondiale e ancor di più del terribile terremoto che nel 1953 colpì buona parte delle isole Ionie, la città ha perso molto di quel suo fascino antico fatto di case in stile veneziano, di stretti vicoli pedonali e di vecchi mattoni a vista, ma resta una cittadina piacevole e ben strutturata, ricca di attrattive culturali ed animata da eventi sociali che la rendono molto viva. Oggi la città è un centro vivace, che si divide tra la zona del porto, molto ben tenuta e organizzata, e le vie del centro con i loro negozietti, i caffè ed i ristorantini tradizionali. Tra le attrattive culturali il museo archeologico, il museo della storia e del folclore, la chiesa di San Spiridona, il faro di Agios Theodoron e le mura ciclopiche che distano circa 3 km. Per gli amanti dei misteri, lungo la costa andando in direzione del faro ci si imbatte nei Katavothres, Anche durante l’inverno la città è viva e popolata con tutti i servizi funzionanti. Il fulcro della vita, oltre alla zona del porto, è il “Lithostroto”, una via del centro lastricata e pedonale dove curiosare fra negozietti che offrono prodotti tradizionali greci, piccole boutique e commercianti di ogni genere. Durante la bella stagione la gente del posto ama mescolarsi tra i turisti passeggiando per le vie e frequentando i tanti caffè e ristoranti che offrono cucina tradizionale greca o sedendo in un pub o in un cocktail bar per un drink all’aperto sotto un cielo stellato. Argostoli è il miglior luogo di tutta l’isola di per trascorrere una nottata fra musica, cocktail, ballo e divertimento.

Fiskardo: paese situato a nord dell’isola, un tempo piccolo villaggio di pescatori, oggi una pittoresca località capace di incantare con il suo charme i turisti.  Si sviluppa ad anfiteatro attorno alla piccola baia, con le sue incantevoli casette colorate in stile veneziano, il suo mare limpidissimo e i ristorantini che offrono cucina greca tradizionale affacciati sul porto. Una suggestiva passeggiata parte dal porticciolo attraversando la pineta conduce fino al faro sulla punta da cui si gode una suggestiva vista sulla vicina isola di Itaca. Fiskardo è famoso anche tra i vip, tanto che ci si può trovare facilmente seduti in un ristorantino o in un caffè di fianco di star internazionali. Questo delizioso piccolo villaggio, offre tutti i servizi di base e numerosi incantevoli negozietti sul lungomare che vendono oggettistica, souvenir, ceramica e vestiario di una certa qualità, romantici ristorantini per una cena sotto le stelle, graziosi locali lungo il molo dove sorseggiare un caffè o un cocktail.

Lassi: delizioso centro turistico situato di fronte al mare, ai piedi di due colline, proprio alle spalle del capoluogo Argostoli, che offre molte opportunità al turista. Si caratterizza per uno sviluppo armonico e poco invasivo, con la maggior parte delle costruzioni semi nascoste nella macchia mediterranea. Qui il mare è straordinariamente bello e unitamente ai servizi di buon livello è un polo di attrazione per i turisti, soprattutto per le famiglie con bambini., ma anche per i gruppi di amici che qui trovano bellissimi tramonti e tante proposte per divertirsi. Per chi predilige l’aspetto culturale, a Lassi si segnala la piccola chiesa di San Gerasimos che custodisce al suo interno la grotta di San Gerasimos, patrono dell’isola. Nel villaggio il turista trova negozi di souvenir, articoli da spiaggia, bancarelle che offrono cibo di strada, pasticcerie, noleggi. E alla sera dopo avere scelto in quale dei numerosi ristoranti greci tradizionali cenare, a disposizione diversi cocktail bar, locali dove ballare, pub con maxi schermi per eventi sportivi “live”, creperie e snack bar.

Skala: situato sulla punta sud est dell’isola, Skala è una località di grande fascino. Fino a qualche anno fa era un delizioso villaggio di contadini e pescatori, che oggi grazie alla sua privilegiata posizione sul mare si è sviluppato in un grazioso centro turistico, senza rovinare però lo splendido contesto naturale e paesaggistico. Il paese ospita i resti di una villa di epoca romana risalente al III secolo con ancora ben visibili alcuni mosaici, mentre a soli 2 km. gli archeologi hanno rinvenuto un tempio dedicato al culto del Dio Apollo, risalente al VII secolo a.C. La zona è anche famosa come luogo di riproduzione scelto dalle tartarughe Caretta Caretta e per la rigogliosa pineta alle spalle della spiaggia che offre, oltre all’ombra nei giorni più caldi, anche un’area giochi per i bambini. I turisti troveranno bancarelle con cibo di strada, farmacia, supermarket, pasticceria tradizionale greca, cocktail bar, ristoranti tipici e pub per il dopocena. Cefalonia è un’isola molto tranquilla, ma la zona di Skala ha il pregio di non chiudere i battenti alle 10 di sera; chi ama divertirsi anche la sera qui ha modo di farlo.

Poros: situato nella parte sud est dell’isola, Poros è il villaggio principale della regione di Pronnoi, caratterizzata da una fitta vegetazione mediterranea, da gole e sorgenti naturali, da colline e spiagge di ciottoli bianchi, le case sono raccolte di fronte al mare blu, mentre sullo sfondo svetta monte Atros. Il porticciolo fu uno dei primi ad accogliere barche a vela e yacht alla fine degli anni 80 ed ancora oggi attira turisti tutta Europa. Per gli amanti della fotografia si consiglia di salire al Monastero di Atrou, la strada è sterrata, ma dall’alto si potrà godere di una vista mozzafiato sul paese, sulla costa e sul mare. A poco più di 1 km. Inoltre è possibile visitare un’antica tomba micenea. Poros ha due anse, nella prima c’è un porto attrezzato, utilizzato anche dai traghetti che arrivano dalla terraferma (Kyllini) e nella seconda, che è più raccolta c’è una grande piazza e la spiaggia attrezzata per i turisti con un piccolo molo. Lungo la costa in direzione nord, alla fine del paese, c’è una seconda spiaggia molto più grande di sassi bianchi si chiama Ragia, è più selvaggia e meno frequentata. Poros offre ai turisti ristoranti in riva al mare e all’interno, snack bar, mini-market e negozietti che vendono souvenir vicino alla piazza più grande del paese. Qui la vita notturna consiste in una cena in un ristorante tradizionale o in un caffè o un cocktail, ammirando il mare.

Agia Efimia: ubicata lungo la costa est dell’isola e capoluogo della regione di Pilaros, Aghia Efimia, un tempo tradizionale villaggio di pescatori, è ora una tranquilla località turistica. Nei dintorni del paese si trovano numerose le rovine di vecchi paesi distrutti da lontani terremoti e dal tempo che conferiscono alla zona un’area di romanticismo e, nel contempo, rimandano alla vita rurale di un tempo. Il suo porticciolo è punto di partenza per visite giornaliere alla vicina isola di Itaca, oltre ad offrire comodi servizi a chi si sposta in barca. La zona è comoda per chi ama spostarsi per visitare le varie località dell’isola ed il paese di trova alle spalle della spiaggia per cui è comodo per chi vuole pranzare o prendersi una pausa. Poco lontano dal paese, si può visitare il Monastero Thematon, immerso in un bosco sul monte Agia Dinati. Il tratto di costa che conduce da Agia Efimia in direzione della vicina Sami è spettacolare, un susseguirsi di deliziose spiagge deserte lambite da un mare limpido e cristallino, tra cui di segnala Agia Paraskevi.

Sami: si trova sulla costa orientale ed è caratterizzato da un porto collegato a Patrasso, a Itaca e all’Italia e da un mare cristallino. La zona intorno a Sami offre panorami di rara bellezza, ripide montagne verdeggianti che contrastano col blu intenso del mare. Non lontano dal villaggio si trovano le suggestive grotte Drogarati, lo spettacolare lago Melissani è il laghetto Karavomilos. In posizione sopraelevata rispetto alla parte moderna del villaggio, si trovano le rovine dell’antica Sami e il monastero di Agrillion. Si consiglia di portare con sè la macchina fotografica in quanto la zona offre scorci mozzafiato, sia Sami che la spiaggia di Antisamis sono stati scelti come set naturale per le riprese del film “Il mandolino del Capitano Corelli”. Il villaggio offre tutti i servizi necessari, negozietti di souvenir turistici e piccolo artigianato locale. Sami è la location perfetta per una cena romantica o per una tavolata tra amici assaporando piatti tipici ascoltando musica dal vivo, mentre per il dopo cena piccoli coffee bar tradizionali e moderni cocktail bar.

Assos: per accedere a questo grazioso paesino sul mare è necessario percorrere una strada tutta tornanti che scende dalla scogliera. Il villaggio di Assos è tanto scenografico quanto isolato, pertanto è assolutamente indispensabile arrivare e ripartire con un automezzo proprio. Poco distante dall’incredibile spiaggia di Myrtos, il pittoresco villaggio di Assos è un luogo unico, immerso nel verde della natura, per raggiungerlo si attraversa un bosco di cipressi, raccolto intorno a una piazzetta circondata da poche case, qualche ristorantino e il molo dove attraccano i pochi yacht e pescherecci che vi arrivano. La spiaggetta principale del paese è piccola ma le acque cristalline invitano ad un tuffo e chi ha una barca può facilmente raggiungere le circostanti spiagge deserte. La parte finale del paese di Assos si protende fino ad unire la terraferma col vecchio castello edificato verso la fine del 1500 per proteggere questa zona di Cefalonia dagli attacchi dei pirati del Mar Mediterraneo; ancora oggi è possibile salire sul promontorio e visitare le rovine dell’antica fortificazione. Questo gioiellino è tranquillo è lontano dal turismo di massa quindi a parte un paio di botteghe artigiane non sono presenti negozi o servizi particolari, ad eccezione di un minimarket. Assos è per chi ama il silenzio è la tranquillità, intorno al molo e alla piazzettadi trovano pochi ristoranti tradizionali e un paio di cocktail bar, dove rilassarsi ascoltando solo il rumore del mare.

Lixouri: costruita vicino all’antica città di Paliokastro, è il capoluogo della regione di Paliki è la seconda città più grande dell’isola. Situata nella zona più pianeggiante dell’isola, con poche colline e con un terreno argilloso, questa zona ha sempre avuto una vocazione contadina. I suoi abitanti Sono noti per essere amichevoli, ospitali, amanti del divertimento e cantanti, non è un caso che la scuola filarmonica di Pali, una delle più importanti della Grecia, abbia qui la sua sede. Anche Lixouri è stata quasi completamente distrutta dal terremoto del 1953, ma è stata oggetto di una sapiente ricostruzione con palazzi in stile tradizionale ed ampi viali pedonali, una grande piazza con al centro un albero maestoso proprio davanti al porto, da cui parte una gradevole via pedonale su cui si affacciano negozi di ogni tipo. La cittadina è viva anche durante i mesi invernali perché dotata di tutti i servizi e nelle sue vie si alternano negozi di artigianato locale, di souvenir e gioiellerie. Per divertirsi, una vasta scelta di ristoranti tradizionali, cibo di strada, cocktail bar e caffè romantici.

SPIAGGE:

Andrea Limeni: graziosa piccola spiaggia sabbiosa con acque cristalline, nelle vicinanze di Fiskardo.

Andissamos: bella spiaggia di ciottoli situata nei pressi della città di Samos.

Emblissi: altra piacevole spiaggia di ciottoli non distante dalla città di Samos.

Kaminia: una tra le migliori spiagge dell’isola nei pressi del villaggio di Skala.

Karavomilos: suggestiva spiaggia situata a nord ovest di Sami, dove scorre acqua di sorgente in Katavothres.

Katelios: deliziosa spiaggia nei pressi dell’omonimo villaggio a sud est di Argostoli, vicino a Skala.

Lourdata: pittoresca spiaggia di sabbia lunga oltre 2,5 km. situata nei pressi dell’omonima località.

Makris Gialos: spiaggia sabbiosa molto ben organizzata che di trova 4 km. a sud est di Argostoli, un’estensione della spiaggia di Platis Gialos.

Megas Lakos: bellissima e lunga spiaggia situata nelle vicinanze del villaggio di Mantzavinata, 12 km a sud di Lixouri.

Mirtos: conosciuta come una delle spiagge di sabbia più belle dell’intero arcipelago delle Ionie, si trova a nord di Argostoli ed è raggiungibile tramite una pittoresca strada stretta.

Platis Gialos: una bella spiaggia sabbiosa ben organizzata che si trova circa 4 km a sud est di Argostoli.

Poros: suggestiva spiaggia che adorna la città di Poros.

Skala: bella spiaggia di sabbia in una delle più gradevoli località dell’isola.

 

Informazione attualmente non disponibile.

Informazione attualmente non disponibile.

Non sono ancora disponibili sistemazioni per la zona desiderata.

Aegean Airlines

Aegean Airlines, membro di Star Alliance, è attualmente il più importante vettore greco. Nato nel 1999, fornisce un servizio completo e di ottima qualità su tratte a breve e medio raggio.


Minoan Lines

Minoan mette a disposizione dell’Utente tutto il know-how maturato in anni di attività ed uno staff di persone altamente qualificate, con pluriennale esperienza nel settore dei traghetti di linea.


Ryanair

Il modello a basso costo e senza fronzoli di Ryanair ha rivoluzionato il settore del trasporto aereo e ha reso l'Europa accessibile a tutti. Ryanair continua a essere leader nei trasporti aerei a prezzi convenienti, facendo tutto il necessario per garantire tariffe tra le più basse sul mercato.


EasyJet

E' il primo network di trasporto aereo in Europa grazie a una presenza di primo piano sulle prime 100 rotte e sui 50 principali aeroporti europei.